DISPOSITIVI FAG PER IL RISCALDAMENTO A INDUZIONE HEATERS


Applicazione - Criterio di denominazione - Posizionamento pezzi - Vantaggi - Modalità di funzionamento -

Modalità di esercizio – Sicurezza



riscaldatori a induzione fag heaters

Applicazioni

Molti cuscinetti volventi o altri componenti in acciaio a simmetria di rotazione sono alloggiati sull’albero con accoppiamento fisso. I componenti di grandi dimensioni, in particolare, possono essere montati con maggiore facilità se vengono prima riscaldati (nel caso di cuscinetti volventi fino a max. + 120 °C ). Il riscaldamento ad induzione è migliore rispetto alle procedure tradizionali (forno di riscaldamento, piastra di riscaldamento, bagno d’olio). I processi di riscaldamento ad induzione sono rapidi e puliti; si addicono soprattutto a montaggi in serie. È possibile riscaldare cuscinetti completi, anelli di cuscinetti a rulli cilindrici o cuscinetti a rullini ed anche altri componenti in acciaio a simmetria di rotazione, come anelli a labirinto, giunti, cerchi, ecc. Si consiglia di spalmare sulle superfici di contatto dei listelli un sottile strato di un grasso per cuscinetti volventi comunemente disponibile sul mercato. In questo modo si migliora il trasferimento del calore e si riduce la rumorosità.

Criterio di denominazione  

La nuova sigla indica la massima massa del pezzo riscaldabile, ad esempio 35 kg per HEATER35. I listelli degli apparecchi sono contraddistinti dal diametro del foro minimo dei componenti da riscaldare, ad esempio: listello per pezzi con un foro di minimo 20 mm: HEATER35.LEDGE-20

Posizionamento pezzi

Il diametro interno deve essere „riempito“ il più possibile dal listello. Maggiore è la sezione del listello utilizzata, minore sarà il tempo di riscaldamento.

 Il sensore termico magnetico deve essere collocato in posizione centrale sul lato frontale dell’anello interno. I residui di olio e grasso devono essere rimossi prima di procedere al posizionamento.  

 

Vantaggi  

• Operazioni rapide, a risparmio energetico 

• Ideali per cuscinetti volventi e componenti anulari in acciaio

• Sicurezza elevata

• Ecologici, senza impiego di olio (nessun problema di smaltimento)

• Riscaldamento uniforme, controllato

• Semplice utilizzo

• Smagnetizzazione automatica

• Elevata redditività grazie alla selezione dell’apparecchio di dimensioni più consone all’applicazione  

Modalità di funzionamento  

In linea di principio, il riscaldatore è costituito da una bobina attraversata da corrente con nucleo in ferro (bobina primaria), la quale genera una corrente di induzione elevata con tensione ridotta in un circuito secondario cortocircuitato (cuscinetto o altri componenti in acciaio). Il componente da montare si riscalda rapidamente. I componenti non metallici e l’apparecchio stesso rimangono freddi.  

Modalità di esercizio  

Con il controllo della temperatura è possibile regolare la temperatura di riscaldamento tra + 50 °C e + 240 °C (cuscinetto volvente max. + 120 °C ). Con il tasto di avvio si attiva il processo di riscaldamento. Il raggiungimento della temperatura nominale viene indicato da un segnale acustico e dal lampeggio del display. L’apparecchio mantiene il pezzo alla temperatura preselezionata. L’azionamento del tasto Stop termina il processo di riscaldamento e attiva la smagnetizzazione automatica. Con il controllo del tempo è possibile regolare in continuo il tempo di riscaldamento fino a 99 minuti e 59 secondi. Al termine del tempo di riscaldamento impostato, il cuscinetto viene smagnetizzato automaticamente. Un segnale acustico indica la fine del processo. Si consiglia di utilizzare questa modalità nel caso di montaggio in serie di cuscinetti identici o per pezzi che devono essere riscaldati a temperature particolarmente elevate (fino a max. + 400 °C ) Tutti i riscaldatori ad induzione FAG dispongono di una riduzione della potenza, funzione che consente di riscaldare i pezzi più piccoli e delicati senza danneggiarli.  

Sicurezza  

I riscaldatori FAG riportano il marchio CE.  Gli errori di utilizzo o funzionamento sono indicati sia acusticamente che visivamente. Si possono verificare errori se il sensore termico non è applicato correttamente, se il sensore o il relativo cavo sono danneggiati oppure se il componente da riscaldare è troppo pesante per l’apparecchio. Generalmente, tutti i riscaldatori a induzione generano forti campi magnetici. Il campo magnetico può avere effetti negativi su portatori di pacemaker, orologi, dischetti, carte di credito e altri supporti di dati o circuiti elettronici in genere. Si consiglia di rispettare una distanza di sicurezza di due metri. Non utilizzare gli apparecchi in ambienti umidi e in locali a rischio di esplosione. Ogni apparecchio viene fornito con istruzioni per l’uso dettagliate e guanti di protezione.

 

riscaldatore a induzione fag heater10

HEATER10

riscaldatore a induzione fag heater20

HEATER20

riscaldatore a induzione fag heater35

HEATER35

riscaldatore a induzione fag heater150

HEATER150

riscaldatore a induzione fag heater300

HEATER300

riscaldatore a induzione fag heater600

HEATER600

riscaldatore a induzione fag heater1200

HEATER1200

HEATER3000

Cantoni cuscinetti pagina iniziale - lingua italiana